-La Partita Della Vita-

La vita lancia i dadi,

Quando vieni al mondo,

E tutto ha inizio così,

Con innumerevoli facce intorno a te,

Ma ancora non sai,

Che ne vedrai tante,

A volte anche della stessa persona,

Perché anche gli esseri umani,

Giocano la loro partita;

Cresci,

Cominci a saper giocare,

La vita lancia i dadi,

Ma puoi farlo anche tu,

La gente ti mostra una faccia,

Poi la cambia,

Sembra una magia,

Mentre tu lanci i tuoi dadi,

Ma resti lo stesso,

Ed allo specchio non cambia mai il tuo riflesso;

La vita è una partita,

Ti chiede di muoverti di due scelte,

Di saltare un giro di riflessione,

Per farti agire d’istinto,

E farti pescare una carta imprevisto;

La vita lancia i dadi,

A volte vince lei,

Ma se le facce le lanci,

E non le indossi,

Lei non sa,

Che hai già vinto,

Semplicemente,

Perché sei solo tu,

Coerentemente,

Che giochi,

Che vivi.

-Altalena-

Seduta,

Sulla mia altalena,

Mi aggrappo saldamente,

Ai sogni che ho,

Li stringo forte con le mani,

E mi do lo slancio,

Verso il cielo;

Seduta,

Sulla mia altalena,

Volo ed oscillo,

Tra la paura di cadere,

E la gioia che mi dà,

Avere quel brivido,

Mentre i miei pugni non mollano,

Il loro solido appiglio;

Seduta,

Sulla mia altalena,

Rido forte in faccia al sole,

Sorrido dolcemente alla luna,

Chiudo gli occhi,

E penso,

Che tutto ha un senso,

Quando ascolto i miei desideri;

Seduta,

Sulla mia altalena,

Sono appesa nel vuoto,

Come una goccia,

Dopo un acquazzone,

Sta in bilico su una foglia;

Seduta,

Sulla mia altalena,

Sono libera,

Ed al sicuro,

Perché i miei sogni,

Sono le certezze,

Che non cederanno mai:

Sono catene solide e forti,

Progettate da me,

Per sostenere,

Il peso della vita.